La cyclette per allenarsi in casa

La cyclette è una delle cose più utili che abbia mai acquistato in vita mia, talmente tanto che adesso sto pensando di prendere anche un’ellittica.

Ho avuto due splendidi gemelli cinque anni fa, da allora, tutto il peso che ho acquistato in gravidanza, è rimasto evidente su fianchi, pancia e glutei. Due anni fa, navigando su Facebook, mi sono ritrovata in un gruppo dedicato al fitness, al quale mi ero iscritta per cercare di trovare un po’ di motivazione. Una ragazza aveva postato un link molto interessante a un articolo che mi ha fatto accendere la voglia di allenarmi.

In questo articolo veniva evidenziato uno studio della Colorado State University e dell’Anschultz Medical Campus, sempre del Colorado, secondo il quale bastavano solo tre minuti al giorno di fintess per perdere peso. L’esperimento fatto dagli studiosi era proprio con una cyclette, impostata alla massima resistenza, con pedalate alla massima velocità e intensità. In soli tre minuti e con queste caratteristiche si bruciavano duecento calorie!

Questa cosa mi accese la speranza, quei chiletti da buttar giù (una quindicina circa) potevano essere sconfitti comprando una cyclette. Leggendo qualche recensione in rete mi decisi ad acquistarne una pieghevole, avendo poco spazio, con la seduta classica.

Decisi di provare la prima settimana a fare 25 minuti di pedalata, partendo dalla minima resistenza e andando a scalare per aggiungere sempre più intensità. Dopo un mese, grazie anche a una dieta mediterranea molto equilibrata e un litro di tè verde al giorno, decisi di pesarmi: avevo perso 4 kg, la cellulite si era attenuata visibilmente e il mio corpo era molto più tonico.

Girovita, fianchi, cosce e glutei avevano perso molti centimetri, mi sentii ancora più invogliata a proseguire nel mio percorso. Dopo aver perso quei maledettissimi chili di troppo, ho continuato ad allenarmi in casa riuscendo a ritagliarmi fino a un’ora di tempo da dedicare alla cyclette e alla cura del mio corpo.

Ho nettamente raffinato la tecnica in questi anni, non inizio mai a pedalare senza aver prima fatto 10-15 minuti di stretching e non scendo mai dal sellino della mia bicicletta da camera senza aver raffreddato i muscoli pedalando molto più lentamente.

Se mi avessero detto che bastava una cyclette pieghevole per avere risultati di questo tipo non ci avrei mai creduto. Eppure mi è bastato trovare la voglia e vincere la paura di non farcela, posso dire che finalmente ho un corpo che mi piace e col quale mi trovo davvero a mio agio.

La cyclette è comodissima perché, anche se si ha da lavorare e non si ha tempo di andare in palestra, mi ha permesso di organizzarmi a mio piacere per poter trovare quell’oretta quotidiana da dedicare a me stessa.

Adesso comprerò un’ellittica perché la classica bicicletta da camera mi ha già dato tutto quello che speravo di ottenere, sto facendo le dovute ricerche e ho ristretto il circolo alle opzioni che più mi interessano. Direi che è tempo di fare un upgrade alla mia cyclette!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *